Il batterio che causa la parodontite è la Porphyromonas gingivalis. Si tratta di un batterio anaerobio, ovvero che vive in assenza di ossigeno. È un batterio Gram-negativo, ovvero che ha una parete cellulare con una struttura specifica che lo rende sensibile a determinati antibiotici.

La Porphyromonas gingivalis è presente nella placca dentale, un film sottile di batteri che si forma sui denti. Se la placca non viene rimossa regolarmente con la pulizia dei denti, i batteri possono moltiplicarsi e causare l’infiammazione delle gengive. Questa infiammazione, chiamata gengivite, è il primo stadio della parodontite.

Con il progredire della parodontite, la Porphyromonas gingivalis può penetrare negli spazi tra i denti e la gengiva, formando delle tasche parodontali. Nelle tasche parodontali, i batteri possono continuare a moltiplicarsi e causare la distruzione dei tessuti che sostengono i denti.

Cosa sono le tasche gengivali?

Le tasche gengivali sono spazi anormali formatisi tra la gengiva e i denti, un segno caratteristico delle malattie gengivali, in particolare della parodontite. Normalmente, le gengive aderiscono strettamente ai denti, proteggendo le radici e sostenendo la struttura dentale. Tuttavia, in caso di infiammazione gengivale, queste aderenze possono allentarsi, formando delle tasche.

Queste tasche permettono ai batteri e ai detriti di accumularsi sotto la linea gengivale, aggravando l’infiammazione e l’infezione. Man mano che l’infezione progredisce, le tasche possono approfondirsi, danneggiando ulteriormente il tessuto gengivale e l’osso sottostante. Questo può portare a ulteriori complicazioni come la perdita di tessuto e di osso, e, in casi gravi, alla perdita dei denti.

La misurazione della profondità di queste tasche è un importante aspetto del monitoraggio e del trattamento delle malattie gengivali.

Percorso terapeutico per la cura della parodontite

Il percorso terapeutico per la cura della parodontite è generalmente articolato in diverse fasi, con l’obiettivo di controllare l’infezione e prevenire ulteriori danni ai tessuti di supporto dei denti. Queste fasi includono:

  1. Valutazione e Diagnosi:
    • Visita odontoiatrica per valutare la salute delle gengive, misurare la profondità delle tasche gengivali e, se necessario, effettuare radiografie per valutare la perdita ossea.
  2. Igiene Orale e Istruzione:
    • Istruzione su tecniche corrette di spazzolamento e uso del filo interdentale.
    • Suggerimenti per migliorare l’igiene orale quotidiana e rimuovere efficacemente la placca.
  3. Trattamento Non-Chirurgico:
    • Pulizia professionale per rimuovere placca e tartaro (detartrasi e levigatura radicolare).
    • Eventualmente, trattamenti con antimicrobici o antibiotici locali.
  4. Valutazione del Riscontro Terapeutico:
    • Monitoraggio dell’efficacia del trattamento e della salute gengivale.
    • Misurazione delle tasche per valutare la riduzione della loro profondità.
  5. Trattamento Chirurgico (se necessario):
    • Interventi per ridurre la profondità delle tasche gengivali, rigenerare tessuto osseo e gengivale perduto, o ristrutturare il tessuto gengivale danneggiato.
    • Chirurgia può includere innesti ossei, rigenerazione tissutale guidata, e gengivectomia.
  6. Manutenzione:
    • Visite regolari dal dentista o parodontologo per monitoraggio e pulizie professionali.
    • Mantenimento dell’igiene orale quotidiana per prevenire la recidiva della malattia.
  7. Modifica dello Stile di Vita:
    • Ridurre o eliminare fattori di rischio come il fumo.
    • Mantenere una dieta equilibrata per supportare la salute generale e orale.

La parodontite è una malattia cronica che richiede una gestione continua. Anche dopo il trattamento iniziale, è essenziale mantenere buone pratiche di igiene orale e sottoporsi a controlli regolari per prevenire la recidiva della malattia.

Concause della parodontite e prevenzione

Ci sono diverse concause e fattori di rischio associati allo sviluppo e alla progressione della parodontite. Questi includono:

  1. Placca Batterica:
    • L’accumulo di placca batterica è la causa primaria della parodontite. La placca è un film appiccicoso di batteri e residui di cibo che si forma costantemente sui denti.
  2. Fumo:
    • Il fumo di sigaretta è uno dei più significativi fattori di rischio per la parodontite. Riduce la capacità del corpo di combattere l’infezione e rallenta la guarigione dei tessuti gengivali.
  3. Igiene Orale Scarsa:
    • La mancata rimozione regolare della placca attraverso lo spazzolamento e l’uso del filo interdentale contribuisce allo sviluppo della parodontite.
  4. Predisposizione Genetica:
    • Alcune persone sono geneticamente più predisposte alla parodontite, anche con una buona igiene orale.
  5. Malattie Sistemiche:
    • Condizioni come il diabete, malattie cardiovascolari, e artrite reumatoide possono influenzare la salute delle gengive.
  6. Farmaci:
    • Alcuni farmaci possono influenzare la salute orale, per esempio, riducendo la produzione di saliva (che aiuta a proteggere i denti e le gengive) o causando un’anomala crescita del tessuto gengivale.
  7. Cambiamenti Ormonali:
    • Fluttuazioni ormonali, come quelle che avvengono durante la gravidanza, pubertà, menopausa, e ciclo mestruale, possono rendere le gengive più sensibili e più suscettibili alla parodontite.
  8. Alimentazione Scarsa:
    • Una dieta povera di nutrienti essenziali può compromettere il sistema immunitario e ridurre la capacità del corpo di resistere alle infezioni, inclusa quella delle gengive.
  9. Stress:
    • Lo stress può influenzare negativamente la capacità del corpo di combattere le infezioni, compresa la parodontite.
  10. Altri Fattori:
    • Abuso di alcol, uso di droghe, e alcuni tipi di malocclusione o restauri dentali che non si adattano correttamente possono anche contribuire al rischio di sviluppare la parodontite.

La gestione di questi fattori di rischio, insieme a un’adeguata igiene orale e visite regolari dal dentista, è fondamentale per prevenire o controllare la parodontite.

Ricordiamo inoltre che l’igiene professionale, anche se molto importante, da sola non è generalmente sufficiente per prevenire completamente la parodontite, ma è un elemento cruciale nella prevenzione e nel controllo della malattia.

La prevenzione efficace della parodontite dipende anche da:

  • Buona Igiene Orale Quotidiana:
    • Lo spazzolamento regolare (due volte al giorno) e l’uso quotidiano del filo interdentale sono essenziali per rimuovere la placca e prevenire l’accumulo di tartaro.
  • Stile di Vita e Dieta:
    • Fattori come smettere di fumare, mantenere una dieta equilibrata, e ridurre lo stress possono avere un impatto significativo sulla salute delle gengive.
  • Gestione dei Fattori di Rischio:
    • È importante gestire eventuali condizioni di salute sottostanti (come il diabete) che possono influenzare la salute delle gengive.

Nonostante l’igiene non sia sufficiente rimane un componente fondamentale della prevenzione della parodontite, ma deve essere integrata da un’adeguata igiene orale a casa e da un approccio olistico alla salute generale e orale.